Brioche soffici con lievito madre

Brioche con lievito madre

Così, guardando quei bocconcini alla crema chantilly me ne sono innamorata e ho deciso che sarebbe stata quella la ricetta della settimana, con una piccola trasformazione: I bocconcini sarebbero diventate brioche soffici.

Vi presento la ricetta di Nicoletta, la vincitrice della settimana di “4 blogger e un paio di ricette”, il progetto che condivido con le mie amiche FedericaPaola e Teresa. e che ogni volta mi regala sapori e profumi sempre nuovi.

Con Nicoletta condividiamo un grande amore, quello per i lievitati e sbirciando sul suo blog mi sono ritrovata fra salati meravigliosi e dolci da capogiro, ma poi ho avuto un colpo di fulmine vedendo i suoi bocconcini con crema chantilly, che io ho fatto diventare giganti brioche.

Questa ricetta mi ha stregato, è stato davvero rilassante impastare e il risultato è stato sorpredente, hanno un sapore meraviglioso, sono sofficissime e più riposano e più sono buone. Credo proprio che le rifarò spesso, qui hanno già chiesto il bis non so quante volte.

Brioche soffici

Siete pronti ad impastare con me e Nicoletta?

Se avete dubbi sul lievito madre, ecco il link che fa per voi.
Ora mettiamoci all’opera!

Ingredienti (per 9 brioches da circa 120 gr)

500 gr di farina forte (Manitoba/350w)
200 gr di latte
140 gr di lievito madre solido rinfrescato
2 uova
100 gr di burro
60 gr di zucchero
Olio essenziale di arancia o la buccia di 1 arancio
5 gr di sale

Procedimento:

Rinfreschiamo il lievito madre e attendiamo il raddoppio (4 ore).
Scaldiamo per pochi secondi il latte e versiamolo in una ciotola, aggiungiamo anche il lievito madre raddoppiato e mescoliamo con una forchetta o un cucchiaio, scogliendo tutti i grumi.
Aggiungiamo le uova, una alla volta, l’olio essenziale di arancio, lo zucchero e il sale, continuando a mescolare.

Facciamo acclimatare il burro, tagliato a pezzetti, se necessario mettiamolo vicino ad una fonte di calore, dovrà essere a crema.

Quando gli ingredienti si saranno amalgamati, aggiungiamo a manciate la farina, impastando.
Quando il composto apparirà omogeneo, trasferiamolo sulla spianatoia e prendiamo il burro che dovrà essere diventato morbido.

Mettiamo sull’impasto, allargandolo leggermente,poco burro alla volta, facendolo inglobare, quindi portando i lembi verso il centro.
Aggiungiamone altro, solo quando l’impasto avrà assorbito il precedente.

Quando il burro sarà stato assorbito, continuiamo a lavorare l’impasto portando i lembi esterni verso l’interno, fino a che non ci appare ben elastico.

Formiamo una palla e trasferiamola in una ciotola, copriamo con pellicola e canovaccio e lasciamola lievitare fino al raddoppio. (A me 9 ore)
Quando l’impasto sarà raddoppiato capovolgiamolo sulla spianatoia e formiamo delle palline da 120 gr circa.

Pirliamo le nostre palline, facendole roteare sulla spianatoia e sistemiamole sulla teglia da forno, coperta da carta forno.
Copriamo con pellicola e attendiamo il raddoppio. (A me 3 ore)

A raddoppio effettuato spennelliamo la superficie delle brioche con tuorlo d’uovo e latte (più latte che tuorlo).

Preriscaldiamo il forno statico a 180 °, con un pentolino d’acqua sul fondo.

Inforniamo le nostre brioche soffici e lasciamole cuocere per circa 25 minuti o comunque fino a doratura omogenea.
Dopo i primi 15 minuti togliamo il pentolino d’acqua.

I consigli di nonna papera:

  • Potrebbe risultare un po’ complicato lavorare a mano questo tipo di impasto, ricordate di impastare con energia e di aggiungere farina sul piano solo se necessario. In compenso è stupendo sentire sotto le mani la pasta burrosa e profumata.
  • Se il lievito madre ha meno di 2 mesi, attendete prima di preparare una ricetta come questa, che prevede grassi, ma se volete avventurarvi rinfrescate almeno 2 volte consecutive il lievito.
  • Regolate i tempi di cottura con le abitudini del vostro forno e i tempi di lievitazione con i tempi soliti del vostro lievito madre (considerando la temperatura esterna).
  • Queste brioche soffici, più riposano più diventano soffici.
  • Dopo la formatura, potete anche metterle in frigo e lasciarle per circa 8 ore. Una volta tolte, lasciatele lievitare due ore o comunque fino al raddoppio e infornate.

Conservazione:

Si conservano per circa 4 giorni coperte da una campana.
Prima di consumarle, fatele riscaldare leggermente su una piastra, saranno come appena fatte. (Grazie amido, sei fantastico! :’))

Cosa ne dite di queste brioche soffici? Non sono fantastiche?
Beh, avete ragione, non potete saperlo, perché non le avete assaggiate, quindi rimediate subito.
L’innamoramento è assicurato.

Per scoprire tutti i dettagli e partecipare al nostro progetto 4 blogger e un paio di ricette, seguiteci su instagram, da poche settimane abbiamo anche un account tutto per noi.

Mentre mangio una di queste meraviglie farcita con confettura di frutti di bosco senza zucchero, vi do appuntamento alla prossima ricetta.

Non mancate,
Vi abbraccio.
Roberta

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *