Focaccia alta e soffice con lievito madre

Focaccia alta e soffice

La focaccia alta e soffice con lievito madre è un regalo romantico da fare a chi amiamo, una carezza nella sera, da accompagnare con i condimenti che preferiamo, o una merenda rubata, di pomeriggio, mentre apri il forno e ne prendi una fetta, senza farti accorgere.

Guardate che meravigliosi alveoli, sembrano finti, vero?
Ottenerli e realizzare questa focaccia alta e soffice con lievito madre non è affatto difficile, ci vogliono solo pochi ingredienti fondamentali: Una buosa dose di pazienza e un’ottima dose d’amore.

Possiamo utilizzare le farine che preferiamo, l’importante è regolare i tempi di maturazione in base alla forza delle farine utilizziamo.
Più forti saranno le farine e più potremo far maturare il nostro impasto, utilizzando la tecnica del freddo (Quindi tenendolo in frigo).

Ricordate di stendere la focaccia in teglia, solo quando l’impasto in massa è raddoppiato e di regolare le tempistiche di lievitazione con la forza del vostro lievito madre e la temperatura.

Quando fa più caldo, possiamo anche diminuire la dose di lievito madre ed allungare i tempi di lievitazione.

Non avete il lievito madre?
Potete crearlo guardando i miei video sulla Ig tv o leggendo il post con la ricetta di nonna.

Pronti a preparare questa meravigliosa focaccia alta e soffice?
Sono certa che una volta provata, non la lascerete più.

Focaccia alta e soffice con lievito madre

Focaccia alta e soffice

Ingredienti (Per una teglia da forno standard) :

350 gr di semola rimacinata di grano duro
200 gr di farina 0
50 gr di farina integrale
380 gr di acqua naturale (Regolatevi sempre con l’assorbimento delle farine, l’importante è che il composto sia ben idratato e morbido)
120 gr di lievito madre rinfrescato e raddoppiato a temperatura ambiente
13 gr di sale
La punta di 1 cucchiaino di miele

Sciogliamo il lievito madre in una parte dell’acqua, aggiungiamo il miele e gradualmente le farine e la parte restante d’acqua, poco alla volta.
Per ultimo, il sale.
Incordiamo bene l’impasto e facciamo la prova velo (tirando un lembo di pasta per verificare la formazione della maglia glutinica – vedi video-).

Facciamo 4 giri di pieghe a tre (un giro ogni 20 minuti).

Procedimento per le pieghe a tre:
Capovolgiamo l’impasto.
Schiacciamo leggermente e allarghiamolo con le mani, picchiettando con le dita, in modo da ottenere una sorta di rettangolo di medie dimensioni, l’impasto sarà morbido quindi sarà semplice lavorarlo e stenderlo.
Prendiamo il lembo sinistro (quello in posizione verticale rispetto a noi) e portiamolo verso il centro, picchiettando con le dita sull’estremità, come per chiuderlo.
Facciamo la stessa cosa con il lembo destro (verticale), sovrapponendo i due lembi.
A questo punto avremo un rettangolo stretto e lungo.
Giriamolo, in modo che sia orizzontale rispetto a noi.
Facciamo le stesse pieghe, portando il lembo destro verso il centro e facendo la stessa cosa con il sinistro.
Capovolgiamo il composto di modo da avere il composto in superficie liscio, e pirliamolo, dandogli una forma rotonda.

Conclusi i giri di pieghe riponiamo il nostro impasto in una ciotola capiente di ceramica leggermente infarinata coperta.

L’ideale è una ciotola con coperchio, di modo da non utilizzare pellicola usa e getta.
Copriamo anche con un canovaccio pulito.

Lasciamo lievitare a temperatura ambiente per circa 3 h, poi mettiamo in frigo per circa 8h (Io la preparo la sera, così la lascio tutta la notte).

Se l’impasto della focaccia cresce troppo velocemente, possiamo metterlo in frigo anche prima che siano passate 3 h.

Dopo le ore di riposo in frigo, facciamola acclimatare a temperatura ambiente e una volta raddoppiata (Solo quando è raddoppiata), capovolgiamo l’impasto sulla teglia oliata da forno e stendiamolo delicatamente, stando attenti a non far scoppiare le bolle.

Lasciamola in teglia per un’altra oretta e mezza, o comunque fino a quando non aumenta il suo volume.

Regoliamo i tempi anche con la temperatura. Più sarà alta e meno sarà il tempo che potrà restare in teglia, senza l’utilizzo del frigo.

Preriscaldiamo il forno statico a 200 gradi, 20 minuti prima di infornare.

Condiamo la focaccia alta e soffice, come preferiamo e cuociamola per circa 20- 25 minuti.

Focaccia alta con lievito madre

Lasciamola raffreddare e tagliamola a metà, innamorandoci della sua croccantezza e della sua morbidezza incredibile.

Trovate i passaggi video nella storia in evidenza “focaccia” sul mio profilo Instagram Giglierose.

Non vedo l’ora di vedere una valanga di focacce con lievito madre.
Se pubblicate le vostre creazioni su Instagram e facebook, non dimenticate di taggarmi e di inserire l’hashtag #giglierose sotto le vostre preziose creazioni.

Vi lascio anche il link nel quale troverete una interessante chiacchierata sul lievito madre con gli amici di Sudrise, date un’occhiata e tuffatevi, insieme a noi, nel magico mondo della lievitazione naturale.

Focaccia alta e soffice

Un abbraccio,
Roberta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *