Raccontare

Lo vedi, con le mani piene di terra, un sorriso e la pelle bruciata dal sole. Ha il viso stanco, ma felice.
Quanti sogni nei suoi occhi.

I sapori della mia terra

La mia terra sa di collina e di acqua salata.
Non puoi assaporarla in una sola volta, c’è bisogno di tempo, pazienza e voglia di scoprire.
Può capitarti di incontrare quel contadino che, nonostante l’età, va ancora in campagna a coltivare il suo orto e a curare le sue viti e i suoi ulivi.
Può capitarti di incontrare, per caso, una donna anziana sull’uscio di casa, che prima di rientrare si ferma per salutarti e magari ti chiede
:”A chi appartieni?”
Sì, perché sapete, da noi sono importanti le radici.
Puoi imbatterti in un sentiero, dove il confine fra il mare e il cielo si perde e dove i rami di castagno abbracciano il tramonto.
Può capitare che ti innamori, perché delle cose sublimi e un po’ difficili ci si innamora sempre.
Qui voglio parlare proprio di lui, il Cilento, questa terra magica, con le sue storie, leggende, e i suoi amori viscerali.

Vi porto con me in un viaggio speciale, ricco di incontri particolari, panorami mozzafiato e prodotti genuini.

L’odore pungente della juta

L’odore di juta si spandeva per tutto il cortile. Ero una bambina e mi chiedevo come facesse quel profumo a rimanere così intenso per giorni. Continuavo a sentirlo, anche quando mi sedevo…

Il giorno delle bottiglie di pomodoro

Il grembiule era lo stesso di sempre. Sì, mia nonna usava sempre lo stesso grembiule per fare le bottiglie di pomodoro. Non le ho mai chiesto se per lei significasse qualcosa, ma…